Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

La Fondazione Sorrento vi dà il benvenuto!

Collezione Enrico Salierno

Collezione Enrico Salierno

Enrico Salierno era un nostro concittadino, proveniente dal centro storico, che negli anni 60/70 al seguito e prima dei tanti sorrentini, intarsiatori ed ebanisti, che si trasferirono in America per commerciare il nostro prodotto tipico ( i cofanetti, i carrelli, i quadri, i tavoli da gioco etc.) sul quale veniva applicato l’intarsio, espressione artistica e manuale appartenente alla nostra cultura e tradizione classica, all’interno di un ciclo di lavorazione, nel cui ambito era previsto il montaggio dei carillon.

Continua »


Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso

La grande arte accompagnerà anche l’estate 2018 di Sorrento. È stata inaugurata la mostra "Francis Bacon. Transformation", che sarà aperta al pubblico dal 20 Maggio fino al 21 ottobre. L'esposizione raccoglie opere do-nate dall’artista all'amico Barry Joule, costituite da disegni recto-verso e da un gruppo di dipinti del periodo surrealista degli anni Trenta, oltre che da diversi do-cumenti, immagini inedite, scatti fotografici privati e disegni.
La collezione, composta da oltre 100 pezzi, è arrivata a Sorrento dopo essere stata esposta al Museo Picasso, alla Fondazione Maeght, insieme alle opere di Alberto Giacometti e Henri Matisse, ed in Cina al Museo d’Arte How di Shangha, nel 2004 è stata in parte donata alla Tate Gallery di Londra e al museo Picasso di Parigi ol-tre che alla National Gallery di Ottawa, in Canada, paese nativo di Joule.
Al vernissage ha preso parte lo stesso Barry Joule, che si è detto “felice di essere a Sorrento una città che certamente sarebbe piaciuta Bacon che già si era innamorato di Napoli durante la sua visita del 1989”.
A fare gli onori di casa l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento che ha patrocinato l’evento, Gaetano Milano. “Oltre a ringraziare Barry Joule che ci ha messo a disposizione questa mole enorme di opere del grande artista inglese - ha detto - sono grato all’Artstudiopaparo che ha curato l’organizzazione fin nei mini-mi dettagli. Ringraziamo anche il liceo artistico “Grandi” che ha partecipato atti-vamente con gli studenti che hanno realizzato alcune opere, prendendo spunto dai lavori di Bacon, che ospitiamo in una sala dedicata”.
L’evento era stato presentato ufficialmente mercoledì scorso al Palazzo Reale di Napoli con la partecipazione del Soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Pae-saggio per il Comune di Napoli, Luciano Garella, il quale ha sottolineato come “la valorizzazione dell’arte contemporanea è uno dei nostri obiettivi istituzionali e ciò diventa ancora più importante quando si va ad inaugurare l’esposizione delle opere di un artista che ha molto amato la città di Napoli. Bacon, durante una visita in cit-tà ha ammirato le nostre sale rimanendo affascinato soprattutto dalle opere del Ca-ravaggio che, in parte, hanno influenzato il suo lavoro”.
Era presente tanto al Palazzo Reale di Napoli quanto a Villa Fiorentino a Sorrento, Isabella Valente, docente di Storia dell’arte contemporanea all’università Federico II di Napoli che ha evidenziato “l’importanza dell’esposizione allestita a Sorrento per la presenza di opere inedite come quelle degli albori artistici di Bacon degli anni Trenta e quelle presenti nel suo studio. Così come sono eccezionalmente interessan-ti quelle contenute nel suo X Album”.
Al taglio del nastro il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha annunciato che la mostra è dedicata alla turista inglese rimasta vittima di violenze in un albergo di Meta. “Negli ultimi giorni - ha detto il primo cittadino - siamo stati nostro malgra-do sotto i riflettori della cronaca per un fatto gravissimo. Per dimostrare la solida-rietà e la vicinanza della città di Sorrento alla signora inglese vittima della violenza consumatasi in un albergo di Meta le voglio dedicare la mostra di un grande artista britannico suo connazionale”.
L’idea dell’esposizione, che gode del patrocinio del Comune di Sorrento e della Fondazione Sorrento, nasce dall’incontro avvenuto a Parigi nel 2015 tra il gruppo di lavoro delle edizioni artstudiopaparo guidato da Pompeo Paparo e Barry Joule e vuole soddisfare due ambizioni. Una personale e affettiva, riferibile a Joule, che realizza il suo desiderio di esporre, dopo 30 anni dall’unico soggiorno di Francis Bacon in Italia meridionale, le opere dell’artista in quelle terre del Sud che tanto lo appassionarono. L’altra, invece, di natura scientifica, imputabile all’interesse che susciteranno i disegni, gli schizzi, i dipinti e gli scatti fotografici privati di un Fran-cis Bacon inedito.

La mostra sarà aperta tutti i giorni nel seguente orario:
10/13 - 16/20, sab. e dom. 10/13 - 16/21


Biglietto intero € 10,00 - ridotto € 7,00 (under 16 - over 65 e gruppi)
Promozione speciale biglietto intero € 5 fino al 31 maggio

Info e prenotazioni gruppi Tel. 081-8782284 (Villa Fiorentino) www.baconsorrento.it

Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso
Tutti i diritti riservati - foto Antonino Fattorusso

********************************************************************************************************************************

PRESENTAZIONE A PALAZZO REALE DI NAPOLI DELLA MOSTRA "FRANCIS BACON. TRASFORMATIONS"

È stata presentata mercoledì 16 maggio, al Palazzo Reale di Napoli, la mostra “Francis Bacon. Transformation”, in programma dal 20 maggio al 21 ottobre nelle sale di Villa Fiorentino, a Sorrento. L’esposizione raccoglie opere donate dall’artista all’amico Barry Joule, costituite da disegni recto-verso e da un gruppo di dipinti del periodo surrealista degli anni Trenta, oltre che da diversi documenti, immagini inedite, scatti fotografici privati e disegni.
La collezione, che giunge a Sorrento dopo essere stata esposta al Museo Picasso, alla Fondazione Maeght, insieme alle opere di Alberto Giacometti e Henri Matisse, ed in Cina al Museo d’Arte How di Shangha, nel 2004 è stata in parte donata alla Tate Gallery di Londra e al museo Picasso di Parigi oltre che alla National Gallery di Ottawa, in Canada, paese nativo di Joule.
All’incontro con la stampa hanno preso parte, oltre a Barry Joule, che ha ricordato il “meraviglioso soggiorno napoletano del 1989” con Bacon, il Soprintendente all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, Luciano Garella, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Gaetano Milano. E, ancora, Isabella Valente, docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università Federico II di Napoli e Pompeo Paparo di artstudiopaparo, promotore ed organizzatore dell’evento.

“Siamo lieti di ospitare la presentazione ufficiale di una mostra di rilevanza internazionale realizzata in uno dei luoghi più belli d’Italia e del mondo come Sorrento – ha dichiarato Garella -. La valorizzazione dell’arte contemporanea è uno dei nostri obiettivi istituzionali e ciò diventa ancora più importante quando si va ad inaugurare l’esposizione delle opere di un artista che ha molto amato la città di Napoli. Bacon, durante una visita in città ha ammirato le nostre sale rimanendo affascinato soprattutto dalle opere del Caravaggio che, in parte, hanno influenzato il suo lavoro”.

Per Cuomo “continua il percorso intrapreso dalla città e della Fondazione Sorrento alla scoperta dei grandi maestri dell’arte moderna e contemporanea. La mostra dedicata a Francis Bacon rappresenta anche un forte richiamo turistico visto che l’artista è molto amato dai suoi compatrioti che costituiscono la fetta maggiore dell’incoming verso Sorrento”.

“Quest’anno con Francis Bacon abbiamo fatto un ulteriore salto di qualità dopo gli eventi legati a Dalì, Picasso, Pomodoro e tanti altri grandi maestri dell’arte moderna e contemporanea che abbiamo ospitato a Villa Fiorentino – è intervenuto Milano -. Siamo grati al coordinatore e curatore della mostra, Barry Joule, che ha messo a disposizione le opere del maestro che esporremo dal 20 maggio al 21 ottobre. Sappiamo che Bacon è un artista molto amato dagli anglosassoni e questo garantirà anche un sicuro ritorno dal punto di vista dell’immagine per Sorrento visto che i turisti d’Oltremanica sono sempre la quota maggiore tra quelli che scelgono Sorrento per le loro vacanze”.

Secondo il giudizio di Valente “la mostra che si apre sabato a Sorrento rappresenta un’occasione unica per gli amanti dell’arte contemporanea. Le opere che potranno essere ammirate, infatti, fanno parte di una collezione privata, quindi inaccessibile al grande pubblico. Per questo invito anche gli esperti d’arte a visitarla. Ancora una volta Sorrento e la Fondazione Sorrento si dimostrano attenti alla grande arte moderna ed alla cultura”.

L’idea di questa esposizione, che gode del patrocinio del Comune di Sorrento e della Fondazione Sorrento, nasce dall’incontro avvenuto a Parigi nel 2015 tra il gruppo di lavoro delle edizioni artstudiopaparo e Barry Joule e vuole soddisfare due ambizioni. Una personale e affettiva, riferibile a Joule, che realizza il suo desiderio di esporre, dopo 30 anni dall’unico soggiorno di Francis Bacon in Italia meridionale, le opere dell’artista in quelle terre del Sud che tanto lo appassionarono. L’altra, invece, di natura scientifica, imputabile all’interesse che susciteranno i disegni, gli schizzi, i dipinti e gli scatti fotografici privati di un Francis Bacon inedito.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, mentre sabato e domenica sarà prolungata fino alle ore 21.

Per informazioni e prenotazioni sarà possibile contattare il numero 0818782284 o consultare il sito www.baconsorrento.it

La mostra sarà aperta tutti i giorni nel seguente orario: 10/13 - 16/20, sab. e dom. 10/13 - 16/21
Biglietto intero € 10,00 - ridotto € 7,00 (under 16 - over 65 e gruppi)
Info e prenotazioni gruppi T. 081 8782284 (Villa Fiorentino) www.baconsorrento.it

Per la Mostra
Massimiliano D’Esposito (Fondazione Sorrento) massidesposito@gmail.com
Luigi D’Alise (Uff. Stampa Comune di Sorrrento) T. 081 8074254
comunedisorrento@agopress.it

RASSEGNA STAMPA
LA REPUBBLICA 17 - 5 - 18
IL MATTINO 17 - 5 - 18
IL ROMA 17 - 5 - 18
IL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO 17 - 5 - 18

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Firmato - 25/02/2018
Le immagini raccontano il passato, il presente ed il futuro di questa bellissima ... Continua »

Leggi le opinioni dei nostri clienti »

comunicati stampa
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding

Parte il progetto “Sos: Sosteniamo l’Ospedale di Sorrento” che mira a recuperare le facciate del presidio ospedaliero di Sorrento ...

Continua »

visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS