Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Campi Flegrei

Passato e presente, religiosità cristiana e suggestioni di antichi miti, bellezze naturali ed archeologiche, trovano nei Campi Flegrei la più alta sintesi possibile.In questa zona, poco distante da Napoli, si possono visitare ridenti località quali: Pozzuoli, Cuma, Baia, Capo Miseno, e Bacoli. Qui, tra gli incredibili gli spettacoli cui si può assistere nella parte più settentrionale del Golfo, si passa da quelli offerti dai paesaggi lunari della Solfatara (dove ancora si può assistere a manifestazioni di tipo vulcanico, simili a quelle che hanno reso celebre il vicino Vesuvio), a quelli molto più rilassanti e distensivi del Lago d’Averno (che pure, secondo alcune leggende, segnava l’accesso agli inferi) dominato dall’elegante casino reale vanvitelliano.Sempre qui, è possibile verificare quanto sia pacifica la convivenza tra il culto per San Gennaro (martirizzato a Pozzuoli e divenuto, poi, patrono di Napoli ) ed il ricordo di antichi miti come quello coltivato nell’antro della Sibilla Cumana (profetessa che affidava alle foglie i suoi responsi). E poi, dovunque, è possibile imbattersi in reperti le cui origini si perdono nella notte dei tempi e che, per la sola Pozzuoli, ad esempio, comprendono: il Serapeo, l’Anfiteatro Flavio (secondo solo a quello di Capua ed al celebre Colosseo), le Terme e lo Stadio. Non meno ricco di incantevoli ruderi è il Parco Archeologico di Cuma dove si possono ammirare: l’imponente Arco Felice, l’Acropoli ed i resti di Tempi dedicati ad Apollo ed a Giove. A Baia, invece, oltre ad un magnifico ed imponente castello cinquecentesco che domina la costa, sono presenti altre interessanti testimonianze di epoca romana. Attorno ad un antico Palatium Imperiale - poco distante dai Tempi dove si adoravano Mercurio, Venere e Diana - infatti, gravita un colossale complesso termale, che comprende le Terme Inferiori, quelle di Sosandra, di Venere e di Mercurio. Bacoli (dove ancora sono visibili i resti della celebre Piscina Mirabile e dell’impianto di cisterne conosciuto come “Cento Camerelle”) insieme a Capo Miseno, infine, chiude geograficamente, ad ovest, il Golfo di Napoli, offrendo a turisti e visitatori, incantevoli vedute panoramiche.
 

 

 

 

 


i dintorni
Museo Mineralogico Vico Equense

Dal 1992, minerali, meteoriti, fossili preistorici, gemme e perfino uova di... continua

Ercolano

Cosi' come Pompei, anche questo importante centro fu seppellito dalla eruzi... continua

Pompei

L’ immensa distesa di stupendi ruderi che si possono ammirare a Pompe... continua

Positano

Ideale per trascorrere vacanze di ogni genere, Positano - a dispetto delle ... continua

Ravello

Tra le perle di una delle piu' ridenti localita' della Costiera Amalfitana,... continua

Amalfi

La ridente cittadina costiera, non solo conserva intatte molte bellezze sto... continua

Vietri sul Mare

Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e della vegetazione che la circ... continua

Capri

Stupenda, affascinante, sensuale ed ammiccante. Non è una donna. E&r... continua

Reggia di Caserta

Capace di competere per bellezza e dimensioni con la Reggia di Versailles, ... continua

Il Vesuvio

Una escursione sul magnifico vulcano puo' riservare varie opportunita'; com... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Firmato - 29/05/2018
Tutto non è solo quel che sembra ma, molto altro.

Leggi le opinioni dei nostri clienti »

comunicati stampa
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding

Parte il progetto “Sos: Sosteniamo l’Ospedale di Sorrento” che mira a recuperare le facciate del presidio ospedaliero di Sorrento ...

Continua »

visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS