Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Il falco pellegrino

Lungo le coste della terra delle Sirene, ancora oggi, e' possibile assistere al "volo dello Spirito Santo" che precede le picchiate dei celebri rapaci che furono capaci di incantare perfino l' imperatore Federico II.Tra le mille bellezze naturali che caratterizzano e rendono unica l’ intera Penisola sorrentina, ce ne sono alcune che riguardano anche il mondo della fauna.
Pochi sanno, infatti, che nelle zone più alte della Terra delle Sirene, non è difficile imbattersi in varie specie di falco. Prima tra tutte quella del cosiddetto “Falco Pellegrino” (scientificamente conosciuto con il nome di “falco pellegrinus), cui si aggiunge anche quella del Gheppio  (conosciuto, invece, come “Falco tinnunculus”).In realtà gli esemplari che si possono ammirare, ancora oggi, rappresentano una minima parte delle foltissime colonie che all’ inizio del XIII secolo appassionarono l’ Imperatore Federico II.
Non a caso, infatti, quest’ ultimo – profondo conoscitore del mondo dei volatili al punto di scrivere il “De arte venandi cum avibus” (“L’ arte di cacciare con gli uccelli”), considerato come la prima opera scientifica sugli uccelli - nominò un appartenente alla famiglia nobile locale dei Vulcano come suo falconiere personale per l’ indiscussa dimestichezza che il sorrentino aveva acquisito proprio lungo le coste dove era cresciuto.Curiosità storiche a parte, in ogni caso, la presenza dei falchi testimonia anche l’ ottima qualità dell’ aria che la penisola Sorrentina può vantare.
I falchi pellegrini che nidificano e depongono le loro uova sulle terrazze naturali o nelle cavità rocciose della Terra delle Sirene riescono ad allevare fino a due o tre piccoli alla volta. Ciò è dovuto ad un livello di inquinamento ambientale particolarmente basso ed a condizioni generali ottimali tra le quali il mancato abuso di pesticidi e fitofarmaci.Implicitamente, dunque, oltre alla testimonianza della ottima qualità dell’ aria, si può avere anche la certezza della correttezza che caratterizza la cura delle coltivazioni locali.
Ad incantare qualsiasi spettatore che abbia l’ occasione di poter ammirare il falco pellegrino in volo sono le sue picchiate. Queste, solitamente, sono precedute da grida di minaccia e da un rituale che gli appassionati qualificano come il “volo dello Spirito Santo”.
In questa fase il falco sembra essere capace di immobilizzarsi nell’ aria con le ali, apparentemente, ferme. Una condizione, quest’ ultima che consente ai velocissimi rapaci di individuare le prede destinate ad essere catturate, per l’ appunto, al termine di inesorabili picchiate.Cacciatori terribili, i falchi pellegrini sono soliti concentrare le loro attenzioni su insetti, piccoli mammiferi o lucertole, ma trovano nei Corvi Imperiali (che pure sono numerosi in Costiera) le loro prede preferite.

 


natura
Parchi e giardini

Oltre ad offrire una miriade di spunti capaci di catalizzare l’ atten... continua

La macchia mediterranea

Il blu profondo del mare, l’azzurro del cielo, il verde della macchia... continua

Escursione a Punta Campanella

Seguendo un itinerario che dalla frazione di Termini (Massa Lubrense) porta... continua

Il paesaggio dal Capo di Sorrento

Mille particolarita' rendono inconfondibile, allegro, vivo e colorato il mo... continua

I bagni della Regina Giovanna

 L' importante zona archeologica e' stata acquistata dal Municipio del... continua

Le rarità floreali del Vallone dei Mulini

Nel magnifico burrone che dista pochi passi dal centro storico di Sorrento,... continua

Trekking subacqueo sull'isolotto del Vervece

Malgrado le sue piccole dimensioni, l' isolotto del Vervece (poco lontano d... continua

Itinerario naturale a Sorrento

Passeggiando da Cesarano a Sant' Agata si puo' seguire un itinerario che al... continua

Passeggiate a Sorrento

Il sentiero di Sant'Antonio offre indimenticabili emozioni a coloro che ama... continua

Il Gheppio

Tra le specie dei rapaci presenti nella Terra delle Sirene figura anche que... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Firmato - 29/05/2018
Tutto non è solo quel che sembra ma, molto altro.

Leggi le opinioni dei nostri clienti »

comunicati stampa
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding
Sosteniamo l'Ospedale di Sorrento - campagna di crowfunding

Parte il progetto “Sos: Sosteniamo l’Ospedale di Sorrento” che mira a recuperare le facciate del presidio ospedaliero di Sorrento ...

Continua »

visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS