Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Le cinquecentine del Museo Correale

Tra i molti tesori custoditi presso il Museo Correale di Sorrento ci sono anche quelli conservati nella sua biblioteca. In essa si possono trovare 400 manoscritti, circa seimila volumi ed opuscoli, una ricca raccolta di edizioni tassiane a partire dal Cinquecento, con traduzioni della “Gerusalemme Liberata” in lingua straniera e in alcuni dialetti italiani oltre che un discreto numero di volumi che compongono i fondi delle cosiddette “seicentine” e “cinquecentine”.
A queste ultime il professore Mario Russo – responsabile della biblioteca stessa – ha dedicato uno studio, che ha incontrato i favori del Professore Filippo Merola e dell’ Avvocato Giuliano Buccino Grimaldi (rispettivamente direttore e presidente del Museo Correale).
Con l’ intenzione di accelerare un processo di conoscenza dei tesori custoditi presso la magnifica struttura museale (già avviato da tempo e recentemente intensificatosi con la riproduzione dell’ “Erbario essiccato” di Domenico Coscarelli), il suo Consiglio di Amministrazione (del quale fa parte anche l’ avvocato Nino Cuomo) ha voluto dar vita ad una interessante pubblicazione che, per l’ appunto, è stata intitolata “Le cinquecentine della Biblioteca del Museco Correale”.
Spiegando le ragioni della scelta il professore Filippo Merola ha avuto modo di precisare: “I libri antichi esercitano sempre un fascino irresistibile al quale ogni bibliofilo/bibliomane che si rispetti non sa resistere. Scoprire il mondo che si nasconde dietro quella copertina mal ridotta dal tempo e maltrattata dagli uomini, sfogliare le sue pagine, pensare al suo autore, è come se le parole, i pensieri, le idee, volessero rivedere la luce al di là del tempo trascorso.
È vero che si tratta di prodotti di nicchia, ma anche le nicchie si debbono poter vedere.
Parlando quindi di tutela e valorizzazione l'ambito di interesse si amplia ed estende al versante culturale, infatti tutelando e valorizzando, al pari degli altri beni culturali, il materiale librario e documentario raro, di pregio e di notevole interesse storico, si promuove la valorizzazione dell'identità, della lingua e della cultura locale. In tale ottica ha senso perseguire la valorizzazione del patrimonio librario e documentario promuovendo altresì iniziative espositive, studi e ricerche, documentazione e riproduzione, anche mediante forme di collaborazione e contributi esterni”.
Lo stesso Merola ha voluto ricordare che “i libri antichi non sono soltanto testi, ma "oggetti" forniti di altri valori, talvolta più importanti dei testi stessi: principali la scrittura e la stampa, l'ornamentazione e l'illustrazione (miniatura o incisione), la legatura d'arte, le particolarità di esemplari. Mettere in evidenza tali valori, nuclei speciali di libri e documenti vari, soprattutto per mezzo di cataloghi speciali e di mostre, fa parte degli scopi educativi e dell'utilità sociale della biblioteca, che sotto questo punto di vista, parzialmente e temporaneamente, si assimila a un museo”.
Grazie alla pubblicazione curata dal professore Mario Russo, ora, è possibile conoscere alcuni particolari e disporre di immagini di 87 volumi dei quali 31 riguardano opere di Torquato Tasso, 9 quelle di suo padre Bernardo e 7 dispute letterarie sulla Gerusalemme Liberata e su altre opere composte da entrambe gli appartenenti alla famiglia Tasso.
Non mancano poi classici antichi, opere che riguardano i più celebri letterati italiani (Dante, Petrarca ed Ariosto), argomenti di carattere giuridico, nobiliare, religioso e di altra natura


cultura
CONFERENZE ISTITUTO DI CULTURA TORQUATO TASSO

PROGRAMMA DI CONFERENZA A CURA DELL' ISTITUTO CULTURALE TORQUATO TASSO continua

Al museo Correale una mostra dedicata a Salvator Rosa

E' stata inaugurata sabato 7 novembre, alle ore 18, al museo Correale di Te... continua

Sorrento...ancora

Roberto De Simone e Alessandra D’Antonio ospiti a “Sorrento&hel... continua

Musica classica di scena a Sorrento - I lunedì dell'opera

Domenica 2 agosto, ore 21.15, Sorrento - Chiostro S. Francesco. continua

Fontane storiche di Sorrento

Sono partiti i lavori di restauro delle due fontane collocate nel centro st... continua

Lo Schizzariello torna al suo antico splendore

Ultimato il restauro della fontana detta dello Schizzariello. Un altro impe... continua

Suggestioni ed emozioni di una città

Una passeggiata tra le meraviglie di Sorrento, tra i suoni, i colori, i pro... continua

Un'antica porta

L' apertura della Porta di Parsano ha, di fatto, consentito lo sviluppo a S... continua

La Basilica di Sant'Antonino

Ai lati dell' altare maggiore della Chiesa dedicata al Santo Patrono della ... continua

I paramenti sacri della Congregazionella

Nella Chiesa dei Servi di Maria di Sorrento e' custodita una stupenda colle... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Rosa e Gabriele - 03/01/2018
Complimenti per la mostra! Geniale l'idea di affiancare un laboratorio dimostrativo che ... Continua »

Leggi le opinioni dei nostri clienti »


visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS