Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Palazzo Farina a Sorrento

Appartenuto ai Brancia, l' edificio storico, agli inizi del Settecento fu venduto alla famiglia Correale che gia' possedeva altri palazzi limitrofi. Per questo fu ribattezzato Casa Nuova.Imboccando Vico Sant’ Aniello (la stradina che sale alle spalle della statua di Torquato Tasso, sistemata nella piazza che porta, per l’ appunto, il nome del celebre poeta sorrentino e che alcuni conoscono anche come Vico Sopramonte) ci si imbatte in Palazzo Farina.L’ edificio, alla fine del 1600 apparteneva alla nobile famiglia dei Brancia, ma agli inizi del secolo successivo fu venduta alla famiglia Correale che possedeva già altri palazzi in zona (in particolare quello che si affaccia proprio su Piazza Tasso).
Questa particolarità fece sì che il palazzo cambiasse denominazione per essere indicato come “Casa nuova”.Originariamente la dimora signorile era caratterizzata dalla presenza di un portale di ingresso in piperno, con i cosiddetti zoccoli dello stesso materiale ed era sormontato da uno stemma dei Correale.
Questi particolari, attualmente, non esistono più, ma si può egualmente ammirare il profilo del portone marcato da una  fascia in piperno e realizzato con arco a tutto sesto.Sebbene chiuso al pubblico, il palazzo conserva ancora alcuni particolari architettonici di sicuro interesse come il vestibolo, composto da tre spazi voltati a botte posti in sequenza.
Essi immettono in un cortile parzialmente chiuso dal quale partono diverse rampe di scale.Altre rampe di scale, invece, partono dalla zona scoperta dello stesso cortile.
Ed è lì che si possono apprezzare cartocci e cordoni di piperno.
Dopo aver patito le conseguenze di lunghi anni di incuria, la palazzina signorile è stata recentemente consolidata e ristrutturata, ma non è stato possibile porre rimedio ai danni procurati in epoche passate con un intervento di restauro più soddisfacente.Anche per questo edificio storico – così come per altri di Sorrento – esiste un piccolo “giallo”. E’ ignota, infatti, la ragione per cui, inizialmente, esso era conosciuto come Palazzo Farina.
E’ probabile, però, che oltre ad aver avuto una funzione residenziale, esso sia stato parzialmente utilizzato come deposito, per l’ appunto, di farina, da cui la denominazione che, ancora oggi, si conserva e che desta tanta curiosità.

 

 

 


cultura
CONFERENZE ISTITUTO DI CULTURA TORQUATO TASSO

PROGRAMMA DI CONFERENZA A CURA DELL' ISTITUTO CULTURALE TORQUATO TASSO continua

Al museo Correale una mostra dedicata a Salvator Rosa

E' stata inaugurata sabato 7 novembre, alle ore 18, al museo Correale di Te... continua

Sorrento...ancora

Roberto De Simone e Alessandra D’Antonio ospiti a “Sorrento&hel... continua

Musica classica di scena a Sorrento - I lunedì dell'opera

Domenica 2 agosto, ore 21.15, Sorrento - Chiostro S. Francesco. continua

Fontane storiche di Sorrento

Sono partiti i lavori di restauro delle due fontane collocate nel centro st... continua

Lo Schizzariello torna al suo antico splendore

Ultimato il restauro della fontana detta dello Schizzariello. Un altro impe... continua

Suggestioni ed emozioni di una città

Una passeggiata tra le meraviglie di Sorrento, tra i suoni, i colori, i pro... continua

Un'antica porta

L' apertura della Porta di Parsano ha, di fatto, consentito lo sviluppo a S... continua

La Basilica di Sant'Antonino

Ai lati dell' altare maggiore della Chiesa dedicata al Santo Patrono della ... continua

I paramenti sacri della Congregazionella

Nella Chiesa dei Servi di Maria di Sorrento e' custodita una stupenda colle... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Rosa e Gabriele - 03/01/2018
Complimenti per la mostra! Geniale l'idea di affiancare un laboratorio dimostrativo che ... Continua »

Leggi le opinioni dei nostri clienti »


visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS