Mosajco

Villa Fiorentino Sorrento sede della Fondazione Sorrento

Fondazione Sorrento

Reggia di Caserta

Capace di competere per bellezza e dimensioni con la Reggia di Versailles, il complesso borbonico si caratterizza, tra l' altro, per la presenza di un magnifico parco e per una moltitudine di bellezze artistiche ed archietttoniche. Gli estasianti giochi d’ acqua che ravvivano una infinità di vasche e fontane, immerse in un meraviglioso parco che si estende per circa tre chilometri di lunghezza (ed occupa circa 120 ettari di superficie) fanno da cornice alla splendida Reggia di Caserta, contribuendo a far sì che la favolosa dimora reale, voluta da Carlo III di Borbone, risulti tra le più belle e fastose del mondo. Nato per rivaleggiare con quello di Versailles, infatti, il complesso dispone di oltre 1200 stanze e si contraddistingue per la presenza di un palazzo lungo circa 250 metri
Considerata come l’ ultima delle più significative realizzazioni del barocco italiano, l’ opera fu iniziata, grazie all’ ingegno del celebre architetto Luigi Vanvitelli, nel 1752 e – sebbene fosse già abitata prima della fine del XVIII secolo - fu definitivamente completata nel 1845. All’ interno del superbo edificio si possono ammirare raffinati accorgimenti architettonici, magnifici stucchi, imponenti statue, stupendi dipinti e mille altre bellezze perfettamente in grado di rendere ancora oggi tangibile il fasto della vita della corte borbonica.
Ricca di particolari capaci di lasciare estasiati i visitatori la Reggia si caratterizza, tra l’ altro, per la presenza di una incantevole Cappella Palatina e di un delizioso teatro di corte. In realtà la bellezza degli interni della reggia viene mirabilmente preannunziato da un vestibolo ottagonale dal quale parte un sontuoso scalone (lungo il quale si possono ammirare le statue di Carlo III oltre che quelle che simboleggiano “la verità” ed il “merito”) sormontato da una doppia volta ellittica impreziosita dalla presenza di affreschi che raffigurano “le quattro stagioni” e “la reggia di Apollo”.
Al termine di una doppia rampa si accede al vecchio ed al nuovo appartamento reale, preceduti dalle sale degli Alabardieri, delle Guardie del corpo e di Alessandro il Grande. Le pareti delle stanze del più “antico” – che fu abitato dal re Ferdinando IV – sono rese particolarmente suggestive da pareti rivestite con sete prodotte nella celebre fabbrica di San Leucio. Nell’ ambito di questo appartamento, si possono ammirare quattro sale di conversazione (anch’ esse dedicate alle quattro stagioni), lo studio e la camera da letto di Ferdinando II, la sala dei ricevimenti, la biblioteca palatina e la cosiddetta sala ellittica all’ interno della quale è sistemato un incantevole presepe napoletano.
All’ interno dell’ “appartamento nuovo” (detto così perché realizzato tra il 1806 ed il 1845), invece, si possono apprezzare una moltitudine di capolavori diversi che ingentiliscono e rendono indimenticabili la sala di Marte, quella di Astrea e l’ imponente Sala del Trono (lunga 36 metri) ricca di dorature e di dipinti particolarmente raffinati. Estasianti, poi, sono i giardini che circondano l’ edificio (in parte curati “all’ italiana” ed in parte curati all’ inglese).
Perfettamente inserite negli splendidi scenari del parco, infine, si possono apprezzare una moltitudine bacini che rendono indimenticabili la vasca e la fontana dei delfini, la vasca e la fontana di Cerere, la vasca e la fontana di Eolo, La fontana di Diana e Atteone (sovrastata dalle grandi cascate termali), le cosiddette cascatelle e la fontana di Venere e Adone oltre che la fontana Margherita.

 

 

 

 

 


i dintorni
Museo Mineralogico Vico Equense

Dal 1992, minerali, meteoriti, fossili preistorici, gemme e perfino uova di... continua

Ercolano

Cosi' come Pompei, anche questo importante centro fu seppellito dalla eruzi... continua

Pompei

L’ immensa distesa di stupendi ruderi che si possono ammirare a Pompe... continua

Positano

Ideale per trascorrere vacanze di ogni genere, Positano - a dispetto delle ... continua

Ravello

Tra le perle di una delle piu' ridenti localita' della Costiera Amalfitana,... continua

Amalfi

La ridente cittadina costiera, non solo conserva intatte molte bellezze sto... continua

Vietri sul Mare

Oltre che per la bellezza delle sue spiagge e della vegetazione che la circ... continua

Capri

Stupenda, affascinante, sensuale ed ammiccante. Non è una donna. E&r... continua

Il Vesuvio

Una escursione sul magnifico vulcano puo' riservare varie opportunita'; com... continua

Un insolito tour

A dispetto delle apparenze, si possono ancora visitare bocche vulcaniche at... continua

Visita la gallery

 

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Firmato - 29/05/2018
Tutto non è solo quel che sembra ma, molto altro.

Leggi le opinioni dei nostri clienti »


visit www.webpinknetwork.it Fondazione Sorrento Sede operativa: Corso Italia, 53 - Sorrento - 80067 - Italia P.IVA / Cod.Fiscale: 05574541214
Tel.: 081 8782284 - E-mail: info@fondazionesorrento.com

Powered by Mosajco CMS